That’s amore

Spero apprezzerete particolarmente questo intervento, perché è scritto dall’università.
Non sarebbe una cosa particolare se non avessi una tastiera con i tasti che sembrano delle pietre, una barra spaziatrice che funziona solo se le tiri un pugno con entrambe le mani e……ahhhhhhh….la mancanza di lettere accentate. E qui si torna all’Irlanda, dove ho imparato a memoria ALT+133 e co. per fare “à”, “è”, “é”, “ì”, “ù”.. ma dove minchia è la o accentata? Va beh, devo fare un ripasso..poi magari lo inserisco nel curriculum!

Oggi pensavo agli esami..la cosa da cui ogni buon universitario è ossessionato 25 giorni su 24, 40 ore al giorno (i numeri sono voluti, non sono mica idiota eh?).
Chi non ha dato almeno un esame nella propria vita?
Ecco, io parlo pero’ di esami universitari. Quindi chi non ha fatto l’università inizi a tirare testate contro il muro e/o lo spigolo della scrivania. In mancanza di scrivania va bene anche il bancone della cucina. In mancanza di cucina…ma dove vivi? Nemmeno la cucina? Se hai un balcone lanciati da quello, altrimenti…non ti dico di impiccarti perché sicuramente non avrai nemmeno la corda..fa’ che morire di agonia e pace.

Forse sto andando un po’ fuori tema…si vede che non ho voglia di scrivere degli esami?
Rivoluzione! Oggi niente esami. Oggi si parla di un’altra cosa:

La pubblicità “That’s amore Findus”

Qualcuno l’ha vista? Ha un inizio geniale.
C’è una ragazza, in motorino. Si appresta ad arrivare, dopo un estenuante viaggio, dall’amore della sua vita che, probabilmente, non vede da tempo.
In motorino, si sa, fa freddo. C’è il vento che ti fa rizzare tutti i peli del corpo (si, tutti tutti) ed è proprio per questo che la ragazza in questione, oltre al casco, si è coperta la bocca con la sciarpa.
Avesse potuto, probilmente si sarebbe coperta anche gli occhi ma, anche questo è un dato di fatto, con gli occhi coperti non si vede nulla (n.d. oggi sono in vena di verità profonde).

Sta di fatto che l’essere motorineggiante arriva sotto casa del ragazzo e parcheggia.
Poteva il ragazzo essere in casa a farsi i fatti suoi? Che so, poteva guardare la tv, giocare alla Play, mangiare due patatine e bere una birra? NO.
Come è ovviamente ovvio (che più ovvio di così si muore) il ragazzo è fuori, sul simil-pianerottolo, e la sta aspettando a braccia aperte.
Viene da pensare, razionalmente, che a questo punto la stia aspettando perché prima di partire lei lo ha avvisato, no? NO.
L’aspetto della ragazza, talmente è coperta, è quello di un sacco dell’immondizia con un casco che spunta. Ah sì, spuntano anche le scarpe, marroni. Deve aver pestato qualcosa.
Lui la vede e, ingenuamente, chiede: “Chi è?”. Dopotutto l’avrebbe chiesto chiunque, no?

Lei: “MA COME, NON MI RICONOSCI?”

HAUAHUHAUHUAHUA COOOOOSAAAAA?
MA SEI IDIOTA DALLA NASCITA O LO SEI DIVENTATA POCO ALLA VOLTA?
RICONOSCERTI?
DA COSA, DALLA TONALITA’ DI NERO DEL SACCO DELLA SPAZZATURA, DALLA CACCA DI PICCIONE CHE HAI SUL CASCO O DA QUELLA SOTTO ALLE SCARPE?
Si toglie sciarpa e casco e fa: “SONO NINA!”.

Ahhhhhh ma lo sapevamo già, tanto, NO???

La seconda parte della pubblicità è sicuramente stata modificata rispetto all’originale, perché lui la accoglie entusiasta.
La vera pubblicità, dopo la frase “SONO NINA!”, prevede che lui la guardi e dica: “E chi cazzo è Nina?”

Il 12.40

Manu, pensavi me ne fossi dimenticato, eh? E invece NO!

Eh sì, perché dovete sapere che Manu ha riportato il film “I pirati dei caraibi 2” in ritardo di una settimana, pagando 12,40€ aggiuntivi…inutile dire che abbiamo dovuto sorreggerlo perché non cadesse. E’ uscito dal negozio dicendo: “Ma ca**o, con questi soldi me lo sarei comprato!” e ripetendo come un ossesso “dodiciequarantadodiciequarantadodiciequarantadodiciequarantadodiciequaranta”, con l’espressione di un negoziante a cui hanno appena dato fuoco al negozio.
Siccome io e Antonella siamo tanto tanto bravi, con un cuore grosso come una casa, per consolarlo ad ogni occasione tiriamo fuori il numero 12,40€… ad esempio:
Anto: “Ale, se tu dovessi comprare una maglia..sceglieresti quella da 12.40€ o quella da 1€?” e io: “Ma ovviamente quella da 12.40!”, oppure: Io:”Anto, fra quanti giorni hai l’esame di geografia?” e Anto: “Quasi due settimane..saranno 12 giorni e 40!!”.
Ripeto, che gran cuore..Manu dovrebbe solo ringraziarci.
Manu, te l’ho già detto ma lo ripeto: Buon 2008..e altri 12,40 (x 10) di questi!

 

Video – Finale orrida

Sono indeciso..qual è il migliore? Io sono indeciso tra la vecchia vestita di nero, che è quella che interpreta meglio la canzone, il ramarro/trans vestito di verde e la figona che c’è alla fine..proprio non so scegliere!

Oggi, lezione di fisica. Una ragazza chiede alla prof.: “Scusi, potrebbe dirmi il suo nome e come contattarla?”
La professoressa sfoggia un sorriso a 32.049 denti e dice: “In un eccesso di megalomania te lo scrivo qui sulla lavagna, grosso come una casa!!!”.
Si avvicina alla lavagna e scrive il tutto in un riquadro di 10 cmx 10.

Advertisements

6 pensieri su “That’s amore

  1. oddio..sto ridendo come un’idiota davanti ad un pc..il che non è molto rincuorante per la salute mentale..ma cooooomunque..geniale la pubblicità..e io l’ho sempre detto che il VERO finale è stato tagliato u_U

    ps: AMO il transessuale xD
    ma come li trovi sti video?!

    pps: commento scritto in 22 minuti
    auahauhauahauahauhauahauah

    ppps: perchè si scrive PPS e non PSS???? o____O

  2. Ciao caro!! grazie per il commento!!! è sempre un piacere passare sul tuo blog a leggere cosa scrivi perchè esco sempre con un sorriso 32 denti!!!
    Cmq, direi che “GNAM” va più che bene come risposta… anche se mi hai intasato tutto lo space!!!! ahaha!! ma lo so: non è colpa tua. E’ myspace che fa… prot si può dire?! XDD beh ci siamo capiti!!
    cielo, ma che sto scrivendo… l’università mi fa impazzire: davvero trooppi esami!!! XDD
    beh meglio cambiare aria… in tt i sensi!!! XDD
    alla prossima!!!ciauuu!!!

  3. Nonononononoooooooo..allora, se citi capolavori della pubblicità sei pregato di citarli per bene senza errori…lui non dice: Chi è? ma dice: Cerchi qualcuno?
    E il vero finale sarebbe che lei si gira, si toglie casco e sciarpa e con ghigno malefico gli urla: sì te! Tira fuori un mitra da sotto il giubbotto e lo mitraglia fino a che lui non si riduce ad una pappetta molliccia…a quel punto lei tira fuori il sacchetto della zuppa findus e raccoglie quella pappetta rossiccia…si gira in camera e pubblicizza il prodotto: tutto genuino…

  4. Lol.. 🙂
    Io ho paura della zuppa that’s amore colorata di viola..sarà a base di radicchio ma a me fa impressione ogni volta che la vedo al supermercato cambio strada 😄

  5. ahahahhahah argh gli esami 😐 dopo aver ostentato tranquillità e sicurezza per mesi mi ritrovo con l’acqua alla gola e a fare due esami nell’ultimo appello. PANICO. mi ingurgiterò la zuppa VERDE MARCIO di that’s amore findus per sterminare l’ultimo neurone rimasto, così poi potrò andare al pronto soccorso superare la coda e.. TRATTARE MALE L’UOMO DELL’ACCETTAZIONE! O.o uhjssdhjfg che mente depravata 😐

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...