Grecia

ATTENZIONE: Questo aggiornamento è pieno di immagini.
Se hai un modem 56k e non hai voglia di aspettare un tempo simile a quello necessario per costruire la muraglia cinese con dei mattoncini LEGO clicca sulla X in alto a destra e ripeti a te stesso: “Sono uno sfigato, non vedrò mai quel bellissimo aggiornamento e perciò non merito di vivere”.
Se invece hai un connessione decente puoi decidere di continuare o, per solidarietà, di fare come quelli della categoria sopracitata.

Grecia – TOP 8

E’ inutile che continuiate a lamentarvi del fatto che ci siano solo top10, top20 e top100… preferite che per fare 10 aggiunga Topo Gigio e Calimero?

OTTAVO POSTO: La modernità greca

Gli hotel greci si distinguono da quelli italiani per una caratteristica fondamentale: sono moderni. Ci sono oggetti tecnologici, all’avanguardia, mica robette!!!
Per darvi dimostrazione di questa peculiarità ecco delle immagini:
Dalla prima: una radio, sicuramente con casse stereofoniche; un telefono cordless Aladino; delle lampade al neon, in grado di illuminare a giorno l’ambiente; uno sciacquone di ultima concezione, appena sopra ad un comodissimo water (per chi vuole cercare lo sciacquone ecco il link: http://img57.imageshack.us/img57/975/p8170061piccolacy4.jpg)

POSIZIONE SETTE: Il caffè greco

Capisco che a noi faccia schifo qualsiasi caffè che non sia l’espresso italiano (che, tra l’altro, costava 2€!!)..ma qui si esagera. C’è il caffè anche dove non c’è scritto!
Leggo sul menù “Freddo choco drink” e penso: “WOW! Una bibita cioccolatosa!” Ne ordino 3: una per me e una per i miei genitori, tutti con le papille gustative già a fare la ola.
Il barista stupido mi guarda e mi fa: “How many?” e io: “Three”. Mi guarda, come se gli avessi detto: “Sei solo un povero idiota che merita di morire” (e forse avrei fatto bene a dirglielo) e mi fa, ad alta voce: “THREEEEE??”. Se ne va scioccato a fare il caffè..caffè????? Riempe i tre bicchieri di una brodaglia marroncina, sopra ci mette una schiuma simile a quella da barba (ma come l’ha fatta? Ha usato il Johnson’s Baby per capelli delicati?) e poi ci spruzza un grammo di cioccolato in sciroppo dentro.
Nella foto sorridevo perché ancora non l’avevo assaggiato.

POSIZIONE SEI: Il negozio di scarpe

Noi poveri, limitati esseri italiani non abbiamo altro che negozi di scarpe con una ventina di modelli (escludo footlocker perché mi fa paura già solo pensare ai 700 commessi che fanno “ciao” simultaneamente”). In Grecia, che sanno cosa sia la varietà e la possibilità di scelta, ho trovato questo bellissimo negozio:

POSIZIONE CINQUE: I monumenti

Nelle isole c’erano dei monumenti e delle costruzioni da fare invidia al nostro Colosseo. Da sopra a sotto possiamo notare l’imponente Santuario di Apollo, l’altissima Torre di periodo ellenistico e la smisurata Acropoli (oltre le pietre che vedete c’è la strada)

POSIZIONE QUATTRO: i cartelli stradali

A differenza dell’Italia, in Grecia si rispettano i segnali stradali. Se c’è scritto “Divieto di sosta” non vedrete nessuno fermarsi, se vedrete un “divieto d’accesso” nessuno andrà in quella strada e così via.. qui le prove:

POSIZIONE TRE: il signore pirla

L’unico che ha capito come fare a sopportare il caldo, prendendo spunto dai popoli arabi, è questo signore:


Andiamo a fare una gita in montagna?

POSIZIONE DUE: il modo in cui vengono rifatti i letti

Io l’ho sempre detto: che senso ha fare il letto se tanto prima o poi si dovrà andare a dormire e, quindi, lo si disferà? Tanto vale lasciarlo così com’è, no?
E infatti le donne delle pulizie, in Grecia, che sono furbe (mica come le nostre, che non capiscono niente) hanno ascoltato la mia proposta:

POSIZIONE UNO: La carta igienica

Qualcuno mi spieghi perché, finito di fare ciò che si deve, in bagno, si butta la carta igienica nel water. Dico io, ha senso?
Quando buttate dei fogli di carta, delle assi del pavimento, delle bottiglie, vostra zia e tutto il resto, non lo buttate in un comodo e pratico cestino?
E allora perché non buttarci la carta igienica, sempre nel cestino? In fondo lì vanno le cose che non servono più, e se voi le avete espulse dal vostro corpo vuol dire che non servono più. Mentre noi continuiamo stupidamente ad usare il water come porta-rifiuti (INCIVILI!) i Greci, è inutile dirlo, sono un passo avanti.

Dicitura: “Do not throw the papers in the toilet”.

Video del giorno


Fate fare il gioco ai vostri amici
http://www.fugly.com/media/flashdir/Game/Scary_Maze_Game.swf

Eriol scrive: Devo imparare a usare un software australiano O_O
Alessio scrive:
a cosa serve quel software?
Eriol scrive: per fare programmi
Eriol scrive: è come la marmotta che confeziona la cioccolata
Alessio scrive: ma i programmi creati col programma per fare programmi servono a programmare altri programmi?
Eriol scrive: non so ma programmo di programmare programmi con questo programma x fare programmi


Anto fa una domanda, io rispondo.
Anto: Vorrei ricevere un cenno di assenso da qualcuno che non sia Ale o me.
Manu (appena perso la partita a Tekken, dice al personaggio con cui ha perso): “MA SEI UNA PUTTANA!!”
Anto: “NO, NON SONO UNA PUTTANA!”

Annunci

8 pensieri su “Grecia

  1. Ahahahahaha! secondo me la carta igienica non la buttano dentro il water per via degli scarichi lenti XD (ce l’avranno mister muscolo?)
    Il prossimo anno la prendero’ in considerazione..hihihi
    P.S: Mi sembrava troppo facile il gioco… mmmhh

  2. ODDIO………..Stamani mi sono svegliata super emo ma mi sono “ripresa” un poco dopo aver letto questo tuo post…ho riso tantissimo con i lacrimoni agli occhi x°D

  3. Ma cosa ti aspettavi da coloro che hanno influenzato la cultura di tutto il mondo, gli inventori della filosofia,della matematica…ecc???Loro sono e saranno sempre avantissimo!
    ps Cmq sbagli,il signore non è pirla, si è vestito così perchè ha visto il muro innevato(quello del divieto di sosta con gli scooter parcheggiati di fronte)!!!Proprio non riesci a comprendere la mentalità all’avanguardia greca…non so più cosa fare con te…

  4. Hihihihi.. povero Ale.. mi spiace.. ma dove sei capitato?…
    io ho visitato mikonos rodi e paxos ma queste cose non mi sono capitate x niente.. meno male..
    cmq leggendo ciò che ti è capitato ho riso troppo.. grazie.. mi ci voleva proprio.. io sono a casa con la febbre.. non è giustooooooooo!!!!!!!!
    ma vabbè…
    spero che a parte tutto ciò ti sei divertito in grecia..
    io mi sono divertita in sicilia,anche se avrei voluto star di più.. ma vabbè..vado a nanna di nuovo..
    ciao..
    un grande bacio..
    Rita
    alla proxx..

  5. ok, credo di aver capito la situazione…Ale siamo io e te ad essere troppo avanti…l’estate scorsa a Dublino abbiamo constatato che sono indietro anni luce, senza contare il fatto che siano degli alcolisti e che abbiano poca inclinazione all’igiene…in grecia a quanto pare hanno saputo che gli irlandesi sono così e allora hanno deciso di sfidarli…apprezzo il modo di fare i letti, sono anni che dico che quella è la soluzione ma solo loro mi hanno dato retta…grazie grecia…

  6. e Io direi solo una cosa, visto che SO (e qui partono le risate da ogni essere vivente e pure da oggetti inanimati che si animano per l’occasione) il greco antico devo dire un po’ di cose:
    Su ei ichthus!
    Su ei oikia(che non ha un cazzo senso…come per altro quella prima)
    Egò eimì kalè (buahahahahahahahahahah, che minchiata)
    Su ei mou filos(che ttttenera)
    e basta…non ho più voglia di creare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...