Photoshoppoooo

Siccome sono in pausa di riflessione, ho deciso di scrivere un’altro intervento. Per pausa di riflessione intendo che, siccome ho iniziato a fare pasticci con Photoshop, sto pensando a chi o cosa potrei rovinare nei prossimi giorni…ho messo il rossetto e fatto gli occhi verdi ad un mio amico, i capelli rosa shocking ad un’altra e altre cose del genere…se volete farvi rovinare mandate una foto a lasentinella@gmail.com e vedrete che qualcosa mi verrà in mente 😛

L’intervento di oggi si può vedere come una serie di “sprazzi di deficienza”…e c’è da ridere, ve lo assicuro! Iniziamo con la più comica:

Davide e i suoi finti problemi fisiologici

Davide è a casa della sua ragazza, Cristina, seduto sul letto. Stanno parlando quando lui guarda la coperta e, stupito, si gira e fa: “CRI…MI SONO CAGATO ADDOSSO!!”. Lei lo guarda, guarda la coperta e vede che c’è una chiazza marrone, proprio dov’è appoggiato lui. Davide si alza e la chiazza è sui pantaloni, proprio sul sedere, e lui continua: “MI SONO CAGATO ADDOSSO!!! E NEMMENO ME NE SONO ACCORTO!! PORCO ***” (censuro, conoscendolo l’avrà anche ripetuto milioni di volte).
Allora cosa fa, per controllare se è veramente ciò che pensiamo tutti? Cosa fareste voi? Io l’annuserei. Lui ha preso il dito, ha preso un pò della “cosa marrone” e l’ha messo in bocca. Sì, avete capito bene.
E gli è andata bene che sapeva di cioccolato, perché il rincoglionito non si è ricordato che Cristina gli aveva passato un cioccolatino qualche minuto prima, e lui ci si era seduto sopra, facendolo sciogliere!

Ma come si fa??

Puttantour by Manu

Qualche settimana fa andiamo al castello di Rivoli che, essendo in collina, si affaccia su Torino. Un posto del genere è perfetto sia per rilassarsi e ammirare la città, sia (secondo alcuni esseri) per fare cose sconce (devo darvi un indizio in più o avete capito?).
La cosa bella è che l’ultima volta c’era una macchina tutta appannata, con delle figure dentro che si muovevano..e non erano messi lontani, in un angolo. Nono. La macchina era messa di fronte ai “posti a sedere” (di fatto un muretto di pietra lungo su cui la gente si siede), nel posto di passaggio, a due posti di distanza dalla nostra. Appena una macchina si è messa in mezzo, tra la nostra e quella degli assatanati, Manu ha detto, tutto dispiaciuto: “Noooooooooooooooooooooooo..ora non vedo più niente!”.
Sebbene questo potesse essere già abbastanza, all’ora di prendere la macchina per tornare indietro Manu ha un’altra folgorante idea: chissà dove porta questa salita? Andiamo!
Saliamo per la stradina che abbiamo di fronte, con un lampione qua e là che illumina fiocamente, finché non arriviamo ad un piccolo spiazzo con 5 o 6 macchine, ben distanti l’una dall’altra. Anto fa: “MANU, MA CI HAI PORTATO DOVE VENGONO LE COPPIETTE A SCOPAZZARE!”. Lui si difende dicendo che non lo sapeva…e notare: Aveva i fari accesi ed illuminava ben bene attorno, altro che non farsi notare! Percorre, sempre coi fari accesi, lo spiazzo fino alla parte opposta, dove c’è il divieto d’accesso per tornare indietro (era a senso unico, opposto), allora Manu si ferma e dice: “Che faccio? Vado o non vado? Vado o non vado?”. Passa un minuto, mentre io mi giro verso la macchina più vicina, che sembra vuota. “Manu, MA CHE PALLE, ti sei messo di fianco all’unica macchina in cui non c’è NESSUNO!”. Lui, impegnato a discutere con Anto sull’andare o no per la strada, si decide a farlo alla fine, mentre gli urliamo: “BRAVO, PORTACI AI PUTTANTOUR!!!”.

Programmazione II e domande intelligenti

Siamo a laboratorio di informatica, il professore spiega un esercizio: mostra le diapositive in Powerpoint, dove c’è scritto “Es 4” seguito da variabili da usare, metodi richiesti, ciò che effettivamente deve fare il programma.
Dopo una spiegazione di qualche minuto, non molto dettagliata, si appresta alla fatidica domanda: “A qualcuno non è chiaro qualcosa?”. Uno della mia fila si dimena, impaziente, e alza la mano. Il professore gli dà la parola e lui: “PROFESSORE, NON HO CAPITO UNA COSA!!!!!!!!! PER COSA STA ‘ES 4’ ” ?

No comment.

Una prof a fasi d’umore alterne

A comunicazione verbale e scritta la professoressa stava spiegando le regole basilari da seguire per realizzare un sito. Notare che parla sempre in modo modo ricercato (esempio: “il correttore automatico di Word non è preciso, perché il suo database di informazioni è di gran lunga inferiore rispetto al bagaglio culturale medio di un parlante”).
Continuava a parlare del fatto che le pagine devono: “Essere concise ma mirate a ciò che effettivamente l’utente vuole trovare nel sito”. “Ad esempio, ci sono dei siti in cui non si riesce a capire COSA CONTENGONO (n.d. inizia ad alzare la voce), CHE GIRI E GIRI E NON TROVI UN FICO SECCO DI QUELLO CHE CERCHI, PASSI QUINDICIMILA PAGINE LEGGENDO MILIARDI DI COSE INUTILI E INSIGNIFICANTI E NON NE PUOI PIU’, E L’UTENTE ALLA FINE SI INCAZZA!”. Poi si calma e, tranquilla, prosegue nel suo discorso.
Morale: Fate dei siti ben fatti, o alla prossima lezione avrete una persona sulla coscienza.

 

 

Antonella: “Ma voi avete mai provato la bottarga?”
Roberto: “Cos’è?”
Antonella: “Sono uova di muggine”

Cristina: “Sì,  spremono i pesci e le raccolgono!”

Annunci

8 pensieri su “Photoshoppoooo

  1. cioè no..il video è spettaHolo!!..XD
    [voglio andarci anch’io al Puttantour..quanto si paga???muahahahahahahahahahahahahah..XD..]
    sempre molto prolisso nei commenti noto..ghgh..tranquillo..è già tanto..!

  2. tu così rischi di farmi venire un infarto..
    2 commenti in meno di un’ora..e..papapaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa..4 righe di comment!!!miiiiiiiiiii..mi sento male..’Portatemi l’Oki!!scaduto ovviamente!!’..ghgh..va bene per le malattie cardiache??io non ne soffro..però sai..vorrei esserne sicura..[che le piglio a fà se sò pure scadut?!ecco si..attacco di delirio..aaaaaaaaaargh!!]

  3. WAAAA… l’avevo visto anch’io tempo fa questo video, fantastico!
    Adoro l’ostinazione di questa donna 🙂
    Pure io ce l’ho il Puttantour! E’ l’unico posto dove vanno le coppiette a fare le cose sconce in macchina, ed ogni volta che ci passo mi diverto con gli abbaglianti accesi..hihihihi
    P.S: cioé..adesso dovrei pure farmi prendere per il culo photoshoppandomi? SIIIII 🙂

  4. Hihi…grazie x il commento, il tuo blog è da spasso, me lo sono letto tutto!!! 😄
    non so se definire i tuoi amici molto “grandi” o molto pirla…e cmq le gite al PUTTANTOUR resteranno sempre le migliori!!!

    Tiè..photoshoppami!!! (però poi fammela avere ok??) 😉
    beso!!

  5. Grazie per essere passato e grazie per il complimento..cerco sempre di rendere il mio space il più accogliente possibile..spero che sia così..il “senza ali” inizialmente aveva un valore di per sè e stava ad indicare il fatto di non possedere le ali come un angelo, ma tutto sommato non mi considero un diavolo..ultimamente non ha perso questo suo significato, ma ne ha acquisito uno nuovo..il fatto che manca al mio fianco una donna da amare, le mie ali in pratica, per volare oltre i confini del cielo..grazie ancora per essere passato..lo sai che è la prima volta che commento uno blog come il tuo? è molto carino..complimenti..a presto..ciao ciao..

  6. HAHAHAHHAHAHAAH!!!!!
    Sei un genio 😉
    Cmq grazie, le immagini le creo io con photoshop, ho appena imparato, e così mi cimento 😀
    Ma tu come fai a commentare sul mio blog senza avere un account msn???O.o Sei una specie di infiltrato o cosa?

  7. Non so se ti giungerà qualche avviso per il commento ricevuto, io ci provo ugualmente. Voglio solo comunicarti che l’episodio di Davide mi ha fatto piegare XD. Viva le grasse risate e chi sa procurarmele! Un brindisi alla tua.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...