Venditrici e prova del cuoco

 

Telefonate inopportune

Siccome mio padre è agente di commercio, casa nostra coincide anche con la sua sede lavorativa (ufficio, insomma). Di fatto, gli agenti di commercio non lavorano quasi mai a casa: che se ne fanno di un ufficio? Comunque.
La cosa divertente è che TUTTI – gestori di telefonia, venditori di antifurti, elettrodomestici, divani, apriscatola realizzati in legno tibetano – pensano (giustamente) che casa nostra sia un’azienda. Il risultato è che ricevo alcune telefonate particolari. Ad esempio:

*Suona il telefono*
Io: Pronto?
Venditrice: Buongiorno, sono Sara.
Io: Buongiono.
Venditrice: C’è per caso il titolare?
Io: No, al momento non c’è..
Venditrice: E con chi sto parlando?
Io: (veramente dovrei chiedertelo io) col figlio.
Venditrice: Ah, capisco. Perché volevo proporgli una macchinetta da caffè, di quelle da ufficio..
Io: Se vuole richiamare più tardi, forse lo trova
Venditrice: Perché vede, questa macchinetta non fa solo il caffé, fa anche thè e cappuccino…sai se il papà prende il caffè a casa?
Io: Qualche volta..
Venditrice: Perché vedi, questa macchinetta funziona con comodissime cialde, che sono praticissime da usare
Io: (..e anche care, direi) sìsì capisco..solo che io non saprei dirle, è meglio se richiama!
Venditrice: Va bene..a che ora lo posso trovare?
Io: Verso le sei, sei e mezza (n.d. di sera)
Venditrice: E domani?
Io: Stesso orario.
Venditrice: Capito…grazie arrivederci!!!

Mai più sentita. (E meno male)
Altra telefonata:

*Suona il telefono*
Io: Pronto?
Venditrice: Salve, c’è per caso il titolare?
Io: (ma presentarsi è sempre un optional?) No, al momento non c’è.
Venditrice: Perché vorrei proporgli un dispenser per l’acqua.
Io: Dispenser??????
Venditrice: Sì, è molto venduto e pratico, tiene 5 litri d’acqua e ha il rubinetto per metterla nel bicchiere.
Io: Il fatto è che questa è un’abitazione…solo che mio padre fa l’agente di commercio e risulta come azienda.
Venditrice (per nulla turbata): Sì capisco! Però mi lasci dire che con questo dispenser si risparmia veramente molto, quasi si dimezzano i costi del consumo dell’acqua. Poi, avendo il rubinetto, è anche comodo da usare.
Io: (e ridaglie con ‘sta minchia di rubinetto, come pensa che funzionino le altre macchinette? Si beve con la telecinesi?) Sì…
Venditrice: Poi, con il dispenser da 5 litri non dovrà nemmeno cambiarlo molto spesso!
Io(immaginando gli ospiti che, a cena, prendono l’acqua a turno dal dispenser ogni volta che devono bere): Meglio se richiama quando c’è mio padre.
Venditrice: CERTO!!!!!! A che ora lo posso trovare?
Io: Verso le sei
Venditrice: E domani?
Io: Anche
Venditrice: Va bene, salve!!!

Mai più sentita. E due.

La più bella di tutte è stata la telefonata in cui, dopo avermi chiesto se c’era il titolare, ho risposto che era sotto la doccia…immagino la faccia di quella che ha telefonato. Avrà immaginato un ufficio con la doccia? O un segretario drogato…non so…fino ad arrivare all’altro giorno, in cui ho stroncato la poveretta:

*Suona il telefono*
Io: Pronto?
Venditrice: Buongiorno, c’è per caso il titolare?
Io: No, al momento non c’è..
Venditrice: Ah, volevo proporgli una macchina che fa il caffè.
Io: (e due palle con ‘sto caffè!)  Il caffè lo prende solo al bar.
Venditrice (in preda alle convulsioni, con voce tremolante): Ah……….ah……….. (probabilmente si appoggia allo schienale esalando l’ultimo sospiro)………aaaaaaaahh………magari richiamo…… salve

*TUTTUUUU TUTUUUUUUU*

EVVAI. HO AMMAZZATO LA VENDITRICE!

La prova del cuoco – Indovina gli ingredienti

Ci sono poche cose divertenti quanto questo gioco de “La prova del cuoco”. In pratica viene mostrata la foto di un piatto di carne, pesce o un primo e la gente da casa telefona per indovinare gli ingredienti che sono stati utilizzati. La cosa divertente non è tanto il gioco in sé, quanto le cose che riescono a dire quelli che chiamano. Prima di tutto ci sono SEMPRE olio, sale e pepe. Che sia una bistecca al burro, un gelato o le lasagne chiunque dice sempre “olio, sale e pepe”. I più temerari azzardano anche con l’aceto.
Prendiamo ad ese
mpio il piatto qui sotto:

penne_carfioci

Prima telefonata:
Antonella Clerici: “Pronto ciao!”
Signora: “Antonellina, Antonellina cara, ciao bella di mamma cocca mia figlia bella, ti guardo tutti i giorni!!!”
Antonella (con sguardo moooolto interessato):”Ciao! Come ti chiami?”
Signora: “Mi chiamo Doriana, figlioletta mia amore tesoro!”
Antonella: “LUANA, ciao!! Dai dimmi gli ingredienti di oggi! Hai 30 secondi di tempo”
*Inizia il conto alla rovescia*
Doriana/Luana: “Antonellina…non ci vedo bene…quella sembra pasta…è pasta???”
Antonella: “LUANA, sbrigati che il tempo incalza (tradotto: MUOVITI VECCHIA DI MERDA)
DoriLuana: “Mmmmm sale, olio, pepe…” (ECCO L’HA DETTO L’HA DETTO!)” e poi………poi…”
*Mancano 15 secondi*
Antonella: “Su, dì qualcosa”
Doriamalana: “Non so piccolo fiore mio…non mi viene in mente niente… (n.d. PER FORZA, IN QUEL CERVELLO HAI IL NULLA COSMICO) …gioiello della vita bella mia, non so proprio”
Antonella: “Mancano 5 secondi LUANA, sbrigati!!!”
DoriPaluana: “Antonellina….piccola….non so….forse formaggio?”
Antonella: “Peccato, LUANA, hai detto solo 5 ingredienti su 72, di cui uno giusto! Passiamo alla prossima telefonata!”

*Si sente in sottofondo DoriLuana che dice “Antonellinabbella ci sentiamo prestovogliosalutaretuttiquellichemisconosconosoprattuttomiaziaRosaria” e poi le chiudono la telefonata*

Antonella: “Pronto chi sei?”
Signora: “Amore!”
Antonella (pensando: ‘Ma sei cupido?’): “Ciao chi sei?”
Signora: “Tesorino bello, ciao dolcezza!”
Antonella: “Ciao come ti chiami?” (tradotto: “Mi dici come minchia ti chiami o devo venire a casa tua e darti fuoco?”)
Signora: “Ciao bella, sono Daniela!” (Scoppiano gli applausi per la signora, che ormai si pensava avesse l’Altzheimer)
Antonella: “Ciao PAMELA!!! Dai, dimmi gli ingredienti di oggi! Hai seguito la telefonata prima?”
Da/Pamniela: “No gioia di zia”
Antonella (pensando: ‘sei una vecchia cogliona’): “Va beh dai PAMELA, prova lo stesso!”
*Inizia il conto alla rovescia*
Pameniela: “Allora…vediamo…..sono asparagi quelli?”
Antonella: ” ASPARAGI?”
Pamelliena: “Ah no…. pasta pasta!! C’E’ DELLA PASTA!” (applausi scroscianti. Come avrà fatto?)
*Mancano 15 secondi*

Antonella: “…e poi?”
Paneliena: “….sale, olio e pepe” (E TE PAREVA) ” e poi….”
Antonella: “DAI CHE MANCANO 9 SECONDI!”
Panellamela: “Pezzo di cuore mio Antonella non saprei…vedo delle cose verdi…saranno mica ciuffi di insalata belga?”
Antonella: (pensando: INSALATA? SEI PROPRIO RINCOGLIONITA) “Peccato Pamela, sarà per la prossima! Degli ingredienti che hai detto solo uno era giusto ciao!”

Infine telefona un uomo…cosa rara. Dopo 234 vecchie rimbambite non resta che sperare in un simpatico signore.

Antonella: “Pronto chi sei?”
Signore: “Ciao Antonella sono Mariano!”
Antonella: “FLORIANO, CIAO! Vediamo se riesci ad indovinare gli ingredienti!!! Dai che parte il tempo”
*Inizia il conto alla rovescia*
Florimano: “Allora…olio sale e pepe (n.d. questo li ha detti subito, è un esperto), poi….vedo delle cose rosse…direi culatello di Val Pellice e poi, vedendo il verde…..non saprei…Antonella….gelato al pistacchio, sì..poi zafferano, perché la pasta è gialla (e perché, solitamente è blu?) e poi mi sembra di intravedere del salmone”
*Mi spiaccico sul televisore per capire DOVE CAZZO E’ RIUSCITO A TROVARE IL SALMONE*
Antonella:
“Dai che ci sono ancora 65 ingredienti, FLORIANO, su!!! Hai 3 secondi!”
Floriamamno: “Non so cosa dire…MI BUTTO: olive ascolane e filetti di trota del Michigan.”
Annunci

5 pensieri su “Venditrici e prova del cuoco

  1. Huahuuuahuahu! tu allora ci sei piu’ abituato con le venditrici…
    Povera Valeria..e dire che avrei voluto invitarla a cena… 😄
    Che dire poi della Prova del Cuoco? Anna Moroni è il mio mito
    TE LE SEI LAVATE LE MANI TESSSORO???

  2. no, io non ce la faccio a leggere sto blog senza morire semplicemente dalle risate…sono piegata in due con le lacrime agli occhi che rido come una disperata…la parte dela Prova del Cuoco fa davvero troppo scassare…ok, mi devi ripigliare…ahahahahahahah!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...