09-10-11/09/2006

 

11 Settembre 2006 – Lunedì

Stamattina faccio colazione con Delphine e Iban, poi salgo a leggere un pò prima di andare a lavoro.

Alle 9.20 prendo il bus e, una volta arrivato, non ho niente da fare.
AIUTO, AIUTO! Alle 11.50 una che lavora qui ci ha appena presentati ad altre due signore, che dopo mangiato ci daranno del lavoro da fare!!! SCAPPIAMO!
Serena mi manda un’email con su scritto:

“che palleeeeee…mi ha sgamato la tipa che non stavo facendo niente.
ok, non è che non stessi facendo niente…stavo giocando a puzzle bobble…
vabbè che tanto tra un’oretta e mezza esco e quando torno si sarà scordata di qualsiasi lavoro volesse darmi!”

Eggià, perché oggi Serena parte, va a Torino a fare il test per l’Università e tornerà giovedì. Così devo lavorare da solo…buhuuuuuu!! Il tipo che mi ha dato il primo lavoro, quello in cui non lavora nessuno, secondo me è rincoglionito: mi indica un documento Excel in cui ci sono da testare varie schermate, un lavoro da 5 o 6 minuti; peccato che per accedere alla seconda schermata si debbano scegliere obbligatoriamente delle opzioni da dei menù a tendina e uno di questi non abbia valori da scegliere. Risultato: non posso accedere alle altre schermate. Così, in un minuto e trentasei secondi (forse trentasette) ho finito il lavoro. Difficile, eh?
Finisco l’altro lavoro e vado a casa. A cena c’è il pollo arrosto. DI NUOVO!!! Ma lasciateli un pò in pace, ‘sti poveri polli! A fianco ci sono le solite tre palline di purea, i soliti cosi strani con cipolla e pane e la solita verdura bollita e non condita. Dico a Delphine: “Ci vorrebbe un pò di olio per la verdura, ma in questa casa non ne ho visto”. Lei strabuzza gli occhi, come se le avessi appena detto che in Italia andiamo in giro completamente nudi, e dice: “Olio? Certo che noi francesi siamo proprio civilizzati…” Prima di iniziare a riderle in faccia urlando “LE CAZZATE TI ESCONO PROPRIO NATURALI DA QUELLA COSA CHE CHIAMANO BOCCA” le chiedo: “Perché, voi cosa usate?” e lei: “Vinagrette. E’ fatta da olio, sale, pepe, aceto, aglio e qualche spezia”. Eh sì, sono proprio civilizzati. Noi poveri italiani ogni volta mettiamo sale, olio e aceto separatamente, non abbiamo ancora capito che converrebbe comprare tutto già mescolato. E poi l’aglio sui fagiolini? Non glielo vogliamo mettere? Francesi, parlo con voi…andate a FANCULO!
Delphine si addormenta sul divano, poi si alza e dice: “Vado a dormire”. Dopo una decina di minuti torna giù, tutta incazzata, dicendo: “Sono proprio arrabbiata, I due irlandesi mi hanno svegliata sbattendo la porta. E io ODIO essere svegliata”. Il fatto è che sembra psicopatica; dopo una vita passata a dire che è incazzata, dopo aver sbattuto le cose al posto di appoggiarle e così via, mi dice: “Oggi mi è arrivata la lettera dei miei genitori e ho preso il mio numero PPS (n.d. serve per lavorare agli stranieri), sono proprio felice!!”.
FELICE??? DOPO AVER ROTTO LE PALLE UN’ORA DICENDO CHE ODI IL MONDO INTERO?
Alzo gli occhi al cielo, mi convinco che l’essere nei cieli esista e mi rivolgo a lui: “Dimmi un pò, Gianni (Dio per gli amici), vero che quando hai creato questa francese avevi le idee un pò confuse?? Ma creare due persone invece di una con due personalità NO???”
Non mi arriva nessuna risposta ma in cuore mio so che aveva le idee proprio contorte.
Più tardi arrivano i due irlandesi (I COLPEVOLI), uno si chiama Anaen o qualcosa di simile e l’altro Robert. Se ieri avevo detto che Anaeioutvzn è timidissimo, Robert lo è molto di più. Parla praticamente solo Delphine, facendo l’oca in modo assurdo (“Robeeeeeeeeeeeeeeerttt! ‘ass’ è il modo volgare di dire ‘bottom’?” Ma se lo sanno pure i bambini di terza media e sicuramente lo sai anche te!!), ripetendo a pappagallo “Oooohhhh!! You’re so cute!”. Ride e sorride e fa la simpatica per mezz’ora, si fa aiutare da Aineoiundjsh a fare i compiti di scuola “You’re so nice!” e ci mettiamo a guardare un film. Anzi, se lo guardano loro mentre io leggo (Batman Forever l’ho già visto due volte). Finito il film girano su “Sin City”, che ha uno stile bellissimo ma per me è soporifero…

Verso le 23 andiamo a dormire, mentre Delphine resta a parlare col suo “amicone” Robert.

 

10 Settembre 2006 – Domenica

Oggi è, come ieri, una giornata dedicata al non far nulla. Fino alle 12.30 leggo “IT”, poi mangio il panino che mi ero preparato e arriva John. Dice che deve cambiare il letto di Iban, lo porta via e ne mette un altro. Tolto il primo ho visto i tre quintali di polvere che c’erano per terra, sotto al letto, ma non è un problema. Ora John ci ha messo l’altro, così non si vede. Per carità, non puliamo.
Vado a vedere la camera di fianco, quella che aveva 3 letti, e ora ne ha 2. A cosa dobbiamo questo cambiamento?
John e Ann stanno passando l’aspirapolvere in quella camera! OMMIODDIONONEPOSSIBILE! ASPIRAPOLVERE? MA ALLORA SANNO COME SI USA!!!
Continuo a sperare che passino con lo strano aggeggio anche in camera mia, ma niente.
Scendo in “sala pranzo”. Delphine, come sempre, è sul divano col portatile e gioca ad Age of Empires II, mentre ascolta musica Rock alla tv e canta. Ad ogni canzone (e quando dico ogni intendo proprio OGNI) urla: “CHE BELLA!!! QUESTA E’ LA MIA PREFERITA!!! TROPPO BELLA LA ADOROOOO”. Dopo 25 canzoni ‘preferite’ mi viene da chiederle: “C’è una canzone che non ti piace?” e lei: “Non penso”. Ah ecco.
Ieri aveva detto che oggi sarebbe andata a visitare Dublino…e invece è ancora a casa.

Verso le 15 vado a farmi un giro in centro, a comprare due cavolate e torno a casa verso le 17. Delphine è ancora lì, che gioca ad Age of Empires II e ascolta le canzoni dicendo: “QUESTA LA ADORO!!!”.
Mentre penso a dove trovare un martello da spaccarle dritto in testa, guardo la cena di stasera: pollo al curry e riso. Stavolta il riso sembra alla cantonese, e di fianco ha tre tortini di verdura con un aspetto un po’ strano…
Nel mentre in frigo c’è ancora il ragù di quattro giorni fa, quando ci assassineranno?
Ci mettiamo a vedere il film Evolution, con Delphine che ripete “E’ UN CAPOLAVORO, LO ADORO!!!”…l’avete mai visto??
Cioé, se quello è un capolavoro metà film esistenti al mondo sono di una bellezza infinita.
Finito il film giro su “The darkness”, mi ispira il titolo…arriva Delphine, che era andata in bagno e mi dice: “Perché hai cambiato?”, prende il telecomando e gira sul serial tv ‘NCIS’. Va beh, tanto ora vado a dormire…

Arriva Ann, seguita da un ragazzo e dal padre di quest’ultimo. Si chiama Aine (o qualcosa di simile), ha 17 anni e dormirà nella camera da 2 letti con l’altro irlandese che è già in camera. Ecco come mai hanno tolto un letto !
Aine, alto 1 metro e una crosta di Emmenthal, parla: ha una voce profondissima. Quasi salto dallo spavento, lo salutiamo e se ne va in camera. E’ timidissimo.
Salgo in camera a leggere un pò e, dopo qualche minuto, arriva Iban.
Dice che Galway è la città più bella che abbia visto qui in Irlanda, è magnifica.
Scende a mangiare qualcosa, Delphine gli fa il resoconto del suo fine settimana (ozio totale) e andiamo a dormire.

9 Settembre 2006 – Sabato

Che bella giornata!

Scendo a fare colazione con Iban verso le 8, visto che lui oggi andrà a Gallway e tornerà domani sera. Torno in camera a leggere e, verso l’ora di pranzo, scendo a vedere se Delphine si è svegliata. E’ di fronte alla tv, sta ascoltando musica rock mentre gioca ad Age of Empires II.

Ha in mano una tazza di cereali, dice che li sta provando tutti (ce ne sono quattro tipi) per stabilire quale sia il migliore. Finito il test conclude che i più buoni sono i cornflakes normali, ovvero quelli che a me piacciono di meno.

Parliamo un po’ e io le chiedo: “Ti piace il paté d’oca?”. Lei non capisce cosa sia il paté, glielo spiego e lei: “Noi francesi siamo civilizzati, non mangiamo quelle schifezze”. A parte che sul “siamo civilizzati” sono decisamente dubbioso, poi non te ne sei resa conto, forse, ma il paté d’oca E’ FRANCESE. ALLORA LO AMMETTI ANCHE TU CHE FA SCHIFO, LA VOSTRA CUCINA!

A cena c’è la pizza, finalmente. Oggi è di due tipi diversi: una ha sopra cipolle, bacon e salame, l’altra al posto del salame ha più formaggio. Facciamo a metà e guardiamo di nuovo il film “Big Fish”, che lei classifica come ‘capolavoro’ (ma c’è qualcosa che non sia un capolavoro, per lei?). Poi cambia su uno dei tanti serial tv che guarda lei e, dopo un pò di noia mortale, vado a dormire.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...