26-27-28/08/2006

Oggi ho lavorato di più, ho scritto di Sabato, Domenica e oggi.

Li ho messi in ordine decrescente, così vi conviene partire dal fondo di questo intervento – partendo così da Domenica. Se non avete ancora capito cosa intendo dire mandatemi pure una e-mail a sonostupido@noncapiscounaminchia.it oppure desistete. Se non avete capito una cosa così semplice, probabilmente, non capirete nemmeno quello che ho scritto. Tra l’altro, siete sicuri di saper leggere?

I pochi valorosi che hanno capito tutto procedano…
Vi basti sapere che oggi non funziona nemmeno il mouse. Se lo si sposta in basso a destra il cursore rimane fermo. MA MI HAN DATO IL COMPUTER DELLE BRATZ????
Ora vado a dare 5 € a ‘sti poveracci, così mi danno un set tastiera-mouse nuovo…anzi no!! I due di fianco a me han smesso da venerdì di lavorare…fra poco mancheranno una tastiera e un mouse mwhuauhahuuhahuauhauhahua

28 Agosto – Lunedì

Oggi se ne va Hou. Siccome ho deciso di andare all’hotel dei miei genitori per salutarli (partono alle 9.30) lo sveglio per augurargli buon viaggio. Già mi ero immaginato un discorsone, visto che non ci vedremo mai più, “Buona fortuna per la tua vita” e altre cose stupide che si dicono di solito…lo sveglio e gli dico: “Hou, io devo andare…” lui fa: “Ok, bye bye” e si rimette a dormire.

Ah.

Vado in hotel dai miei; mio papà se lo aspettava, che andassi a fargli la “sorpresa”, mia mamma no!
Nell’entrata ci sono tutti gli italiani che partiranno oggi (VOGLIO VENIRE ANCHE IOOOOOOOOOOO) e tutti mi augurano una buona permanenza (mi pigliano per il culo anche loro?).
Con mamma mi convinco che ormai manchi poco (e se ne convince anche lei…il fatto è che non siamo convinti di essere convinti), che il ritorno sarà a breve…all’ingresso dell’hotel una signora del Veneto mi chiede: “Fino a quando stai qui ?” “Fino al 24 Settembre”. “Ah, ci vuole ancora un mese!!!”
Mamma, abbiamo buttato mezz’ora nel cesso.

Li invid….ehm li saluto e mi reco alla meravigliosa, stratosferica, supermegagalattica…..cosa?
Ah, sì, quella merda di Version 1.

Ad un certo punto non funziona più Internet. Che si fa?? E’ un problema, visto che è l’unica cosa che ci aiuta a fare leggermente più di niente…vado da Serena e scopro che nemmeno a lei funziona. Allora le viene un’idea geniale: va nel sito della Version 1, mette il cursore sulla textbox di ricerca e scrive: “Bastardi ridatemi Internet”. Strano ma vero, clicca su “CERCA” e Internet riprende a funzionare!!!

LO SAPEVO, LO SAPEVO!!!! CON LE BUONE SI OTTIENE TUTTO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Verso le 16 ricevo la conferma che l’Università inizierà il 25 Settembre, così inizio a disperarmi. A scuola ho cercato Margaret (quella che si occupa di noi) e mi han detto che è in vacanza per due settimane. Domani, dalle 10 alle 17 posso parlare con Ivonne, che la sostituisce! Meno male, Margaret è una stronza!!! Speriamo solo che Ivonne sappia dirmi qualcosa, altrimenti la fucilo.

Uscito da lavoro ( lavoro ! mwhuauhauhahua) mi trovo con Federico e Riccardo per andare a comprare i biglietti settimanali del pullman. Siccome sulla tessera prepagata ci sono i soldi per 3 biglietti ma a noi ne servono 4, Riccardo gli chiede se può pagare l’importo con la carta di credito e dargli ciò che manca in banconote…quello dice di no, o uno o l’altro. Ma perché ? Ah già!!!! ME NE DIMENTICO SEMPRE!!!

Siamo in Irlanda.

Così prende 3 biglietti soli, io gli dico che voglio 3 biglietti come lui e fa una faccia strana: “Ah, 3 anche tu ?”.  Poi torna con lo scontrino da farmi firmare e si ferma: “Ah, ho dimenticato la biro”. Che rincoglionito, ma tutti a me capitano! Che sono, una calamita???

Riesce a farmi firmare lo scontrino, aspettiamo che anche Federico faccia lo stesso (e la biro? L’avrà trovata?) e andiamo al supermercato lì vicino.

Federico si tuffa su tutti i dolci possibili, compra un pacco da 800 rotolini al cioccolato (io e Riccardo: “Quanto costano ?” Federico: “4,50 €”. Noi rispondiamo, orripilati: “MA TU SEI PAZZO!” e lui, con l’aria da panda gigante a cui hanno appena fottuto una canna di bambù: “Ma sono buooooni –  e ce ne sono taaaaaaaaaaaanti…….”). Poi compra la bibita al Mars, che io adoro, e se la compra anche Riccardo. Federico dice che è buonissima e Riccardo cerca di scroccargli qualche sorso. Federico: “Ma perché non ti bevi la tua? ” e Riccardo: “Eh no, perché la mia finisce!” E come dargli torto? Poi Riccardo beve la sua e dice: “Ma è latte e cioccolata !!!! Mi avete fatto spendere 56 centesimi per latte e cioccolata!!!”  Si vede che non capisci niente….è MARS!!! Cosa latte e cioccolata!!! MARS!!!!!!!!! :-Q____

Prima di arrivare alla cassa io e Riccardo guardiamo dei cosi gommosi e soffici color bianco e rosa. Poi li vede anche Federico e si fionda su quelli, prendendone un pacchetto. MA QUANTA FAME HAI?

A casa parlo un pò con Iban e mangio quello schifo di riso in bianco con sopra del pollo (buonissimo) e una salsa dolciastra con peperoni e cipolle. ODDIO! Oggi, però, il riso è più buono, sembra quello basmati…si vede che era in sconto. O magari andato a male.

Guardiamo in TV “Herbie – Il maggiolino tutto matto” (più che matto mi sembra proprio rincoglionito). Ora mi spiegate com’è possibile che questo sia già il terzo film di questa stufa a vapore e la trama sia del tutto identica in tutti e tre i film!?! Ma almeno non pigliateci per il culo! Sì, parlo proprio a voi, produttori incapaci più di Herbie (e qui ho detto tutto): “NON SCRIVETE CHE SONO TRE FILM DIVERSI, NON CI CREDE NESSUNO ! N – E – S – S – U – N – O !”

Poi guardiamo “Alien Vs Predator”, questo sì che è un bel film! Ovviamente patteggio per i Predator…ma solo quando hanno la maschera che gli copre la faccia. Per capire cosa dico, cercate su google “Predator” e scegliete “immagini”. 

27 Agosto – Domenica

Piani per oggi? Andare a vedere dov’è lo Jury’s Custom House, visto che i miei genitori arriveranno alle 18 per l’ultima sera in Irlanda.

Scopro con piacere che è vicino allo Spire, poi decido di andare a mangiare.

Entro dal kebabbione e ordino. Pronta la roba mi chiede: “Da bere?” “Una Pepsi”.

“Da bere qui o da asporto ?”
Secondo te se il kebab lo mangio qui la Pepsi me la bevo camminando? “Da bere qui”.

Mi dà una lattina. Ma brutta stupida con un cervello grosso come una fava, se ti dicevo da asporto cosa mi davi?

Finito di mangiare vado a comprare il pane per gli hot dog e..dove sono i wurstel???

Giro due supermercati e non li trovo. Ma come, qui hanno tutte le schifezze possibili, tutti gli esperimenti di laboratorio e non lo schifo per eccellenza, il signor Wurstel?

In compenso trovo un filetto di pesce GIALLO. Pensate alla faccia che fareste se vi dicessero che l’uomo non discende dalla scimmia, bensì dal paguro spongiforme delle isole Papuas. Ecco la mia faccia.
E comunque no, probabilmente le isole Papuas non esistono.

Un pesce giallo? Guardo la provenienza e stranamente non c’è scritto “Chernobyl”.. e allora che roba è? Leggo gli ingredienti: Colorante. Ah ecco. MI SPIEGATE PERCHE’ QUALCUNO DOVREBBE VOLER COMPRARE DI PROPOSITO UN FILETTO DI PESCE GIALLO? Va beh che qui sono malati dentro, ma non esageriamo!

Sconvolto entro nell’ennesimo supermercato, trovando finalmente ciò che stavo cercando, poi torno a casa a posare tutto e alle 18 sono all’hotel.

Ci raccontiamo tutto ciò che è successo e andiamo a mangiare a BAR ITALIA. Non è possibile descrivere l’emozione che ho provato quando il cameriere ha detto (IN ITALIANO!!!): “Ecco qui i menù”. Volevo dirgli: “Ma sei vero?”

Mio papà prende il risotto ai frutti di mare, mentre io e mamma tagliatelle salmone e panna. Tutto buonissimo, anche se finiamo di digerire il tutto qualche ora più tardi…in quanto a leggerezza si sono adattati bene all’Irlanda!

Poi i miei genitori si ricordano che dovranno comprare una di quelle palle con la neve per un amico, e qua ho una trovata geniale: col calcare che c’è qui in Irlanda perché spendere soldi? Basta riempire una bottiglia e aspettare una decina di minuti, viene anche meglio!

Torniamo in hotel, continuando a digerire la cena, e alle 23.30 prendo un taxi, sempre digerendo la cena. Il primo che chiamo mi chiede la via, gliela dico e lui: “Non so dov’è…ok ?” e se ne va. “Ok” cosa? Che non sei capace a fare il tuo lavoro? Sì, allora sono d’accordo.

Il taxista successivo è un nero con il navigatore satellitare (!!!), che tutto felice inserisce la via e parte. Gli dico che è il primo taxista col navigatore che vedo, che quello prima mi ha detto che non sapeva dove fosse la via e se n’era andato e lui: “Era bianco o nero?” “Bianco” e lui sorride, come se solo i taxisti neri fossero buoni

26 Agosto – Sabato

Sabato è la volta di Powerscourt: per arrivarci bisogna arrivare a Bray (mezz’oretta) e prendere il 138. Bisogna fare attenzione, però, perché di 138 ce ne sono di due tipi: Uno va a Powerscourt, l’altro no. Mettergli due numeri diversi era difficile? Oh, già, che stupido che sono! Siamo in Irlanda! Che pretese assurde!
Penso abbiate già capito che siamo solo io e Federico, siccome Serena e Riccardo preferiscono ronfare nel loro letto al mattino e stare di fronte allo schermo del loro pc al pomeriggio…
Arrivati in Powerscourt (penso abbiate capito che si chiama così, visto che l’ho scritto tre volte in quattro righe) si verifica uno di quei fenomeni primordiali che ha portato e porta ancora miliardi di persone alla morte, e altre al compimento di atti illeciti: FAME.
Federico vede una panchina e prende in mano il suo panino, si gira verso di me e sorride (vorrà mangiare? Spero si limiti al panino). Di fianco alla panchina leggo “Area Picnic” con una freccia a destra, così decidiamo di andarci. Proseguiamo e, dopo un centinaio di metri, notiamo un altro cartello “Area Picnic”..ma dove sarà?
Dopo un quarto d’ora di camminata arriviamo al castello. L’area picnic non c’è. (BASTARDI)
Ci sediamo sull’erba lì di fronte (ma sarà questa l’area picnic? Non ci sono panchine né tavoli) e mangiamo. La famiglia di Federico gli ha preparato due sandwich dall’aspetto molto appetitoso, e per un attimo mi viene voglia di sperimentare le carceri irlandesi…conto fino a dieci e prendo i miei, di panini… quello al prosciutto ha una fetta sola, visto che prima della partenza di Luca quest’ultimo mi ha preso tutto il prosciutto tranne quella…ripeto mentalmente “Stai calmo, stai calmo, se n’è tornato in Italia, susu, non è successo niente” come si fa coi bambini piccoli e tiro fuori il panino alla Nutella, quando Federico mi fissa come un vampiro che si trovi di fronte all’AVIS.
Finito di mangiare entriamo a Powerscourt (dai, è da 10 righe che non lo nomino). E’ bellissimo ! E’ un parco enorme con un sacco di fiori, due fontane in mezzo a dei laghetti e una torre. Lo consiglio assolutamente a chiunque vada in Irlanda, costa 6€ agli studenti e 7€ ai comuni mortali ma ne vale proprio la pena!
Facciamo mille giri, con Federico che fa foto a qualsiasi cosa, animata o inanimata che sia…
Federico :”Guarda! Un cespuglio!!!”
Io: “E beh? E’ un comunissimo ammasso di foglie…”
Federico: “Foto foto foto foto”

Abbiamo fatto una scoperta sensazionale.
Avete presente E.T., l’alieno con l’attributo maschile luminescente ? Ecco: Abita a Powerscourt.
Eravamo sulla torre e una tizia sale chiamando “E.TTTTTT E.TTTTTT” mentre io pensavo: “Ma sei proprio sicura di star cercando quella specie di tartaruga senza guscio che in quanto a rughe batte persino Rita Levi Montalcini ?”

Prima di uscire dai giardini prendiamo una specie di pane, io con l’uvetta e Federico con pomodori secchi e formaggio..siamo tentati di andarli a mangiare all’AREA PICNIC, poi ci ricordiamo che qui sono tutti dei FOTTUTI STRONZI e lo mangiamo camminando.
Tornati a casa, dopo aver inseguito un 138 per poi scoprire che era quello che NON andava alla stazione (e BASTARDI di nuovo), mi abbandono alla pizza che c’è per cena scoprendo che, stranamente, è buona!
Hou, che mangia tutto ciò che è piccante o che fa schifo, mi dice che la pizza non gli piace…in cuor mio lo giustifico: “E’ mongolo, è mongolo”…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...